Il ritratto dell'anima a Parigi

23:18 Silvia Sgambellone 0 Comments



Vi siete mai chiesti cosa pensano questi artisti quando fissano ogni particolare del volto di uno sconosciuto per farne il ritratto? Forse mai nessuno nella vita vi scruterà in quel modo, nessuno conoscerà così bene la forma dei vostri occhi, il perfetto movimento dei vostri capelli, i morbidi angoli della vostra bocca. 

Ma loro, in quei minuti di attenta osservazione, avranno imparato a conoscervi come nessun altro, vi avranno guardato dentro, saranno andati al di là del vostro volto perché ciò che rende un ritratto uguale alla persona in posa, non è semplicemente la precisione con cui viene copiato il viso, ma ciò che ha creato le rughe su quello stesso viso, ciò che quegli occhi hanno visto. 
Quel viso rappresenta una storia e lui saprà che storia scrivere. "Gli occhi sono lo specchio dell'anima" dicono e lui nel fissare quegli occhi avrà già fatto il ritratto della vostra anima.

0 commenti: