La storia di Monica: un viaggio alla ricerca della felicità

01:54 Silvia Sgambellone 0 Comments


Oggi voglio parlarvi di vita, di scelte e di felicità.
Felicità, una parola apparentemente semplice che racchiude in realtà diversi sentimenti e stati d’animo. Tutti si angosciano nel raggiungerla e solo pochi alla domanda “Sei felice?” rispondono con un sereno e sincero “Sì”.
Voglio affrontare quest’argomento attraverso un libro che ho letto quest’estate. Si tratta di un testo particolare perché, come molte altre persone, sono riuscita a leggerlo proprio nel momento in cui prendeva forma. Sarò più chiara. Il titolo del testo di cui parlo è Lascialo, è un libro che, come scrive la stessa autrice, “Non necessita di un codice a barre con un prezzo sulla copertina”,infatti è stato pubblicato su Facebook a questo link a partire dallo scorso luglio e settimana dopo settimana ha preso vita fino a terminare col capitolo 26.
Monica, autrice e protagonista, è una donna sposata con un lavoro stabile e una vita routinaria e monotona. Il suo matrimonio con Roberto non la rende più felice e nella casa in cui vive, di proprietà del marito, si sente come un uccello in gabbia. A spezzare la sua routine arriva Elena, nuova in paese, dalla quale si sente subito attratta e stringe con lei una relazione d’amicizia e passione.
Finalmente Monica trova la forza di lasciare marito e lavoro e inizia a guidare la sua Fiesta verso una meta sconosciuta. Ma la telefonata di sua madre la riporta alla realtà e guardandosi allo specchio si accorge di essere completamente sola, compie così il gesto disperato di togliersi la vita.
Sopravvive, ha una seconda opportunità che decide di sfruttare al meglio.
Azzera la sua vita, comincia un lungo viaggio e dopo aver posto varie X sulla sua mappa visitando diverse città, intraprende il Cammino di Santiago. Un cammino faticoso verso la ricerca di se stessa.
Diverse sono le persone che incontra Monica lungo questo viaggio e ognuna si lega a lei in modo particolare, ma Silvio è l’unico uomo di cui s’innamora, l’uomo con cui termina, mano nella mano, il Cammino di Santiago.
Monica però, non ha ancora terminato il suo percorso e si dirige verso nuove mete tra cui l’Africa. Qui scopre di essere incinta e torna dal suo Silvio. Nasce Santiago e la loro vita procede serena fin quando Monica si ritrova di nuovo a lottare tra la vita e la morte.
È una storia di coraggio e amore quella di Monica. È la storia di una donna che non vuole accontentarsi, una donna che rischia tutto e che lotta per essere felice e una volta raggiunta la serenità decide di raccontare la sua storia affinché ognuno possa ricordarsi che essere felici è un nostro diritto, ma riuscire ad esserlo dipende solo dalla nostra volontà.
Come vi ho già detto, ho letto Lascialo proprio mentre Monica pubblicava di settimana in settimana i capitoli che lo compongono, ma c’è una cosa che ho amato al di là della storia in sé, cioè il fatto che lei al tempo stesso racconta le emozioni che prova nello scrivere un particolare capitolo, descrive il panorama che la circonda mentre scrive e aggiunge delle riflessioni che diventano dei consigli spassionati per i lettori.
All’interno di questa narrazione vi sono fili temporali diversi che s’intrecciano. Sin dal primo capitolo, il racconto di Monica è un susseguirsi e mescolarsi di sentimenti ed emozioni forti ed esplosive come l’erotismo, la passione, la disperazione fino ad arrivare all’amore, alla serenità e alla tanto ambita FELICITÀ.
A mio parere, Monica oltre che avere una storia incredibile da raccontare ha un grandissimo talento, notato da varie persone che le hanno chiesto di pubblicare il libro in versione cartacea e alle quali, come lei stessa riporta a noi lettori, risponde di non essere interessata. Persino io ho chiesto a Monica di poter condurre con lei una breve intervista in via telematica che potesse aiutare noi lettori a conoscerla meglio, ma mi ha gentilmente risposto negativamente dicendomi che la sua scrittura nasce solo dal puro piacere di scrivere.
Una storia sincera e senza fini particolari quella di Monica. Definirei questo libro come un regalo che lei ha fatto a se stessa e ai suoi lettori improvvisati. Ecco perché ho deciso di parlarne perché sarebbe stato un peccato non farlo.
Che dire, non si può fare altro che ammirare il coraggio di questa donna che deve la sua felicità esclusivamente a se stessa e alla sua voglia di lottare. È proprio vero, siamo noi gli artefici del nostro destino, siamo noi a decidere quando è il momento di cambiare rotta, siamo noi a decidere di essere felici.
La vita di Monica è stata messa a dura prova perché anche quando trova finalmente la sua serenità, le si pone di fronte un’altra difficoltà da superare e anche in quest’occasione la sua voglia di essere felice e la sua positività l’aiutano a rimanere in vita.
È una storia che consiglio a tutti di leggere per vari motivi, oltre i mille aspetti elencati finora.
Monica, infatti, ci aiuta a ricordarci sempre di essere felici e tra le altre motivazioni vi è il fatto che proprio per volontà dell’autrice questo libro è gratis e accessibile a tutti non solo tramite Facebook, ma anche sul sito 
www.lascialo.com . Inoltre, è uno di quei libri che appena comincerete a leggere divorerete in pochissimo tempo.
Se non vi ho convinti io lo lascio fare alle parole di Monica:
“Vuoi essere felice? Lotta per esserlo. Chi ti ama davvero sarà felice di aiutarti ad asfaltare la strada che ti porterà alla felicità.”
Ph: Lascialo Capitolo 10

Un abbraccio
Silvia BS


0 commenti: